Valentina Pica

Crisi Covid-19. Strategie di resilienza: mindset e marketing.

Il periodo che stiamo attraversando fa percepire i risvolti già preannunciati dell’Antropocene.

Un’era complessa, che preannuncia un periodo di grande cambiamento e trasformazione, che secondo il docente di Urbanistica dell’Università di Palermo, Maurizio Carta, autore del libro “Futuro, come vivere dopo la pandemia”, si può chiamare NeoAntropocene.

(Link a un mio articolo su Linkedin su di lui: https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6650850553276571648/).

Occorre ridisegnare le nostre città in modo partecipato; creare strumenti digitali che favoriscono le relazioni e la risposta dei servizi che ascoltano le necessità emergenti.

L’attenzione all’ambiente e alle relazioni tra comuni minori (networks territoriali) stanno emergendo sempre di più agli occhi dei valutatori dei finanziamenti dei fondi strutturali, che vanno ottenuti e spesi.

L’Italia Digitale, prima di questa crisi, stava stentando a costruirsi, ma credo che si possa prevedere o auspicare una infrastrutturazione massiva nel Paese per garantire la banda larga, viste le attuali necessità.

Le piccole e medie imprese devono necessariamente gestire le analisi che precedono azioni di marketing più o meno efficaci, ossia lavorare sullo studio di mercato, dei reali bisogni dei potenziali clienti, e del cambiamento di questi bisogni in atto.

Simona Ruffino, esperta in strategie di Branding, parla di “marketing umano” (Link al suo sito: https://www.simonaruffino.it/).

Secondo lei occorre prima di tutto:

  1. Delineare una comunicazione efficace basata sull’ascolto del territorio e delle esigenze dei clienti.
  2. Curare le relazioni, le strategie di interazione con i propri potenziali acquirenti, magari offrendo dei pacchetti con prezzi vantaggiosi rimandando i pagamenti.
  3. Disegnare scenari futuri costruendo valore, e curando tutti gli aspetti del proprio brand: dal logo, al sito, fino ad arrivare a attività live (video-interviste, eventi su Event Brite, offerte su Amazon).

Personalmente credo che in questo bellissimo Paese, l’Italia, mancano una cultura digitale diffusa e una cultura d’impresa efficace. Come Simona, è una missione che ho iniziato a portare avanti quest’anno dopo tanti anni in cui mi sono occupata di ricerca scientifica.

COME IL MARKETING DIGITALE AIUTEREBBE A USCIRE DALLA CRISI IN ATTO

Sono certa che si aprono davanti a noi scenari profondamente trasformativi.

I progettisti dovranno ripensare l’architettura come un servizio che risponda a questa emergenza; i politici dovranno aprire a scenari di sostenibilità e diminuzione delle contaminazioni (o, almeno, mi piace pensare che lo faranno).

Cosa possiamo fare noi consulenti e professionisti per contribuire dal basso, con strumenti che sono nelle nostre mani? Credo che il digital marketing possa dare delle risposte.

Può permettere di infittire reti collaborative e l’acquisizione di clienti. Inoltre assicura il potenziamento del lavoro freelance, che può diminuire le contaminazioni dovute ai pendolarismi (spostamenti casa-lavoro).

Non tutti gli studi professionali o le piccole e medie imprese però sono pronti per questo cambiamento. Ecco quindi alcune linee guida.

RICONVERTIRSI AL DIGITALE

Ogni professionista che voglia essere attivo sul mercato e crescere con la propria attività dovrà dotarsi di una cassetta di strumenti che gli permettono di gestire la complessità.

Tutte le azioni di marketing e di comunicazione possono essere estremamente efficaci per poter avere clienti, convertire e ottimizzare il proprio lavoro. Ma si tratta anche di un mondo complesso che va affrontato con i giusti passi, e questo si può fare solo con una strategia disegnata su misura in una consulenza one to one con il cliente.

Occorre iniziare a capire:

1. la Visione, il Proposito, che obiettivi si vogliono raggiungere con la propria attività;

2. Costruire la parte del copy, della comunicazione, cosa comunicare, come, e su quali canali; definire il proprio elevator’s pitch o claim..

3. Costruire la parte grafica, visual, del proprio brand, curandone i vari aspetti, come la palette di colori, i simboli, il banner e le varie grafiche per i social media.

COSTRUIRE IMPRESE E STUDI PROFESSIONALI CAPACI DI RISPONDERE AL CAMBIAMENTO

Per essere competitivi nella fase di ripresa post-emergenza, bisogna iniziare a informarsi e a lavorare da subito.

Oltre alla cura di questi passi fondamentali, bisogna curare molto il proprio asset mentale, sviluppando un atteggiamento pro-attivo e responsabile: ossia abile a rispondere.

Obbligo di noi formatori e consulenti credo sia il fare cultura d’impresa e diffondere le potenzialità del digital branding, allacciando alleanze e collaborazioni con gli specialisti e i tecnici (dai SEO specialist ai Content Marketing creators..).

Durante il mio percorso come ricercatrice nel campo dello sviluppo strategico del territorio e la protezione del patrimonio locale, ho iniziato a intuire come l’e-commerce marketing e le strategie digitali possono concorrere allo sviluppo sostenibile del nostro bellissimo Paese.

In questo contesto, le piccole e medie imprese sono l’ossatura dell’economia locale, e devono apprendere l’impiego di strumenti di monitoraggio, applicando i key factors indicators, o indicatori di performance, che di solito sono alla portata solo delle grandi aziende; ma non solo, devono anche fare un upgrade della loro comunicazione online a livello locale.

Oggi si sta parlando anche di urban marketing e, finalmente, di analisi dei bisogni.

UN ESEMPIO

Un esempio pratico: un mio cliente, possessore di una piccola impresa nel campo food, è stato guidato da me nell’analisi dei bisogni locali durante questa crisi.

Abbiamo individuato suoi possibili joint ventures, ossia partners, per una iniziativa di servizio a domicilio. Ha iniziato a fare da linker attivando il servizio per vendere i prodotti di questi suoi partners, oltre ai suoi.

Questa nuova attività è stata attivata in una cittadina di provincia semplicemente ascoltando i nuovi bisogni e creando il piano di comunicazione con i clienti, e sui canali social media di questo cliente.

Sarà ancor più efficace creare delle app apposite gestire dai vari brand o dalle PMI locali per facilitare l’attivazione di questi business.

UNA RACOMANDAZIONE

Chiudo con una osservazione e un augurio personale: mi auguro che prima di pensare ai funnel di vendita, alle tecnologie di vendita, ai tools, vi fermiate un attimo e pensate alle strade migliori da percorrere anche in base ai rinnovati bisogni emergenti.

L’ascolto, il giusto atteggiamento mentale ed empatico verso il territorio, osservare la direzione, prima ancora di disegnare una strategia.

Ecco perché integro le mie competenze di Mental Coach e di Consulente Strategica specializzata in presa di decisione e gestione dei piani d’azione e di business, con il disegno di strategie di marketing.

Successivamente si attivano i programmatori, i tecnici del marketing, e i vari partners che possono partecipare alle nostre iniziative.

Lascia un commento per farmi sapere se questo articolo ha fatto sorgere in te delle riflessioni.

Facciamo una grande rivoluzione! Tutti insieme.

Crescita personale: e cambia tutto

Perché un percorso di crescita personale è indispensabile e ci cambia la vita in meglio?

Sarò breve: perché ti trasforma nella migliore versione di te. Come affermano le neuroscienze e i vari esperti in fisica quantistica che oggi si iniziano ad occupare anche dei campi sottili dell’esistenza (aura, anima..), noi abbiamo letteralmente il potere di materializzare il futuro potenziale che creiamo con il potere della nostra mente e delle nostre emozioni.

Il problema è che spesso non sappiamo che è così e viviamo “alla cieca”, o, per meglio dire, alla deriva. Un pò come pilotare una nave enorme, il Titanic, tra gli iceberg senza bussole nè mappa.

COSE ESSENZIALI DA SAPERE

La crescita personale aumenta il tuo livello di autostima e ti permette di aprire la braccia a ricevere maggiori soddisfazioni e cose belle dalla vita, perché senti di meritarlo. Ma non solo, va ad agire anche sull’influenza che il tuo passato può aver avuto su di te a livello profondo, se e quando vengono applicati strumenti in grado di aiutarti a tagliare dei legami energetici con esso.

La disciplina della crescita personale è vastissima ed è importante acquisire quante più tecniche possibili essa trasmette non solo per essere persone più sicure di sè ma anche per avere quel “kit” degli attrezzi necessario e fondamentale per avere la “mappa” di orientamento giusta per la propria vita.

Prendere decisioni, gestire le emozioni, conoscere sè stessi a fondo, sono tutti temi che questa fantastica disciplina tratta usando il coaching, il respiro consapevole e la Mindfulness, l’organizzazione e la gestione del tempo, la leadership, la riprogrammazione neurolinguistica o PNL. Gli strumenti possono essere tanti, tutti orientati a farti diventare una persona incline al successo, capace di creare un’impresa o una qualche realtà che può migliorare la vita delle persone.

Per questo sono da anni un’appassionata di crescita personale e sono diventata una formatrice in questo settore.

Come aumentare le tue possibilità di avere successo

Vuoi 𝐨𝐭𝐭𝐢𝐦𝐢𝐳𝐳𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐭𝐮𝐚 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ diventando più veloce ed efficace nel tuo lavoro o nella tua attività di studio? Vuoi portare la tua vita dove davvero vuoi e smettere di semplicemente sopravvivere?

In questo post ti svelo i segreti che ti fanno produrre di più e meglio e vivere più felice.

⏩ Non riesci troppo spesso a 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐨𝐭𝐭𝐢𝐦𝐚𝐥𝐢 in base a un piano strategico?

Impara a pensare in modo strategico e ad applicare un metodo per priorizzare e scegliere meglio. Devi avere chiari i tuoi valori e le tue priorità e ogni tanto smettere di lavorare sodo e fare un replanning, ossia un riepilogo della situazione e capire se stai portando a termine davvero le azioni più importanti.

⏩ Vuoi 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐫𝐞 𝐯𝐢𝐭𝐚 e aprirti un’attività ma temi di stare peggio che in un lavoro impiegatizio che non ti stimola?

Devi avvalerti dell’analisi delle tue capacità e punti di forza, minacce e debolezze (SWOT), per fondare il tuo piano su basi solide. Inoltre devi conoscerti a fondo, facendoti le giuste domande. Ti consiglio di seguire la Life Coach Lucia Giovannini, che tratta molto questo tema.

⏩ Non riesci a 𝐜𝐨𝐧𝐜𝐫𝐞𝐭𝐢𝐳𝐳𝐚𝐫𝐞 𝐢 𝐭𝐮𝐨𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢 nel medio e nel lungo termine, spesso rinunci o non ottieni i risultati sperati?

Devi essere guidato verso l’ottenimento della capacità di focalizzarti all’ottenimento di obiettivi concreti e misurabili in un tempo definito.

CHIEDI UNA CONSULENZA

Se vuoi avvalerti per questo della mia consulenza, io posso aiutarti; puoi prenotare anche una semplice chiamata gratuita scrivendomi a: 𝐯𝐚𝐥𝐞𝐧𝐭𝐢𝐧𝐚.𝐩𝐢𝐜𝐚.𝐜𝐨𝐧𝐬𝐮𝐥𝐭𝐢𝐧𝐠@𝐠𝐦𝐚𝐢𝐥.𝐜𝐨𝐦.

Questa consulenza è per te se:

✅ Vuoi aumentare il tuo 𝐛𝐞𝐧𝐞𝐬𝐬𝐞𝐫𝐞, le tue possibilità di successo, la tua 𝐩𝐫𝐨𝐝𝐮𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ e capacità di 𝐦𝐚𝐧𝐚𝐠𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭.

✅ Vuoi 𝐜𝐚𝐦𝐛𝐢𝐚𝐫𝐞 𝐬𝐭𝐢𝐥𝐞 𝐝𝐢 𝐯𝐢𝐭𝐚, fare un lavoro che ti piace, e 𝐯𝐢𝐯𝐞𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐮𝐨 𝐭𝐚𝐥𝐞𝐧𝐭𝐨.

✅ Sei un membro di un 𝐠𝐫𝐮𝐩𝐩𝐨 𝐝𝐢𝐫𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐨 𝐚𝐳𝐢𝐞𝐧𝐝𝐚𝐥𝐞 ma non sai come orientare le decisioni del team.

✅ 𝐒𝐞𝐢 𝐮𝐧 𝐟𝐮𝐧𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐫𝐢𝐨 𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐨 𝐞 𝐝𝐞𝐯𝐢 𝐝𝐢𝐫𝐢𝐠𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 processo decisionale o un 𝐞𝐯𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐠𝐞𝐭𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞𝐜𝐢𝐩𝐚𝐭𝐚 𝐞 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐚 𝐝𝐢 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐞𝐠𝐢𝐜𝐚 condivisa ma ti mancano 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 che in poco tempo possano creare 𝐮𝐧𝐚 𝐜𝐨𝐧𝐝𝐢𝐯𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐨𝐫𝐠𝐚𝐧𝐢𝐳𝐳𝐚𝐭𝐚 𝐞 𝐭𝐫𝐚𝐬𝐩𝐚𝐫𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐝𝐚𝐭𝐢.

✅ Sei un 𝐢𝐦𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐢𝐭𝐨𝐫𝐞 afflitto dal 𝐛𝐮𝐫𝐧𝐨𝐮𝐭 𝐝𝐚 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨. Vorresti migliorare la tua capacità di 𝐠𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐢 𝐬𝐨𝐥𝐝𝐢 𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐞𝐦𝐩𝐨.

✅ Sei un 𝐫𝐢𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚𝐭𝐨𝐫𝐞 o uno studente sempre troppo in ansia per via delle varie scadenze e con sempre troppo poco tempo o 𝐠𝐢𝐮𝐬𝐭𝐨 𝐟𝐨𝐜𝐮𝐬 𝐦𝐞𝐧𝐭𝐚𝐥𝐞 per riuscire.

✅ Stai 𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚𝐧𝐝𝐨 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨 ma non sai come orientarti.

IL MIO METODO INTEGRATO

Se vuoi farti accompagnare un un percorso completo in 4 sessioni imparerai ad applicare un sistema che ti renderà la vita più facile:

il 𝐦𝐞𝐭𝐨𝐝𝐨 𝐏𝐈𝐂𝐀 (Pianificazione, Implementazione, Creazione dei criteri di scelta, Aggiornamento o Miglioramento).

Si tratta di un 𝐬𝐢𝐬𝐭𝐞𝐦𝐚 𝐝𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐢𝐭𝐚̀ 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐠𝐞𝐬𝐭𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐨 𝐝𝐞𝐥 𝐦𝐚𝐧𝐚𝐠𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭 da me sviluppato, e che si basa su una strategia definita.

Questa strategia punta all’ 𝐨𝐭𝐭𝐢𝐦𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐭𝐞𝐦𝐩𝐨 e delle risorse che abbiamo per essere vincenti, anche nel medio e lungo termine. Il sistema integra le discipline del 𝐏𝐫𝐨𝐛𝐥𝐞𝐦 𝐒𝐨𝐥𝐯𝐢𝐧𝐠 𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐃𝐞𝐜𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧 𝐌𝐚𝐤𝐢𝐧𝐠, nello specifico dell’ Analisi Multicriterio.

Si tratta di un processo di gestione e di 𝐩𝐢𝐚𝐧𝐢𝐟𝐢𝐜𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐢𝐧 𝟒 𝐬𝐞𝐦𝐩𝐥𝐢𝐜𝐢 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐢, che è strettamente interconnesso all’ applicazione pratica della strategia. Diventa un sistema o modello fase per fase, che ti 𝐠𝐮𝐢𝐝𝐚 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐨 𝐚 𝐩𝐚𝐬𝐬𝐨 verso una 𝐩𝐞𝐫𝐟𝐨𝐫𝐦𝐚𝐧𝐜𝐞 𝐞𝐥𝐞𝐯𝐚𝐭𝐚 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐢𝐛𝐢𝐥𝐞 nel tempo.

NON SI TRATTA di un percorso terapeutico, tantomeno di una semplice coaching o di un servizio di counseling, anche se 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐠𝐫𝐚 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐪𝐮𝐞𝐬𝐭𝐢 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐢 (ho un master in PNL e coaching e ho seguito vari corsi certificati di Mindfluness e Counseling).

SI TRATTA di un servizio incentrato sull’applicazione di uno 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐈𝐍𝐍𝐎𝐕𝐀𝐓𝐈𝐕𝐎 costruito a seguito di una ricerca pluriennale finanziata dall’UE, un sistema scientifico di aiuto per la professione e la qualità della vita, testato e validato, che ti garantisce risultati sostenibili (ossia durevoli).

VARIANTI:

1) 1 consulenza di 1 ora e 30 minuti: nel caso tu sia indeciso tra varie opzioni ma hai già pensato a degli obiettivi che, comunque, non riesci a raggiungere; utile per ottenere un 𝐩𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐞𝐠𝐢𝐜𝐨 𝐝’𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 completo orientato al proprio successo, fissando l’ottenimento dai 3 a 7 obiettivi differenti con strategie intelligenti e infallibili (a meno che poi non fai nulla!), e che sarà realizzato in un arco di tempo dalle due alle dieci settimane.

2) Percorso completo di 4 passi “ Trasforma la tua vita in 30 giorni” : dall’idea al primo risultato concreto. Lavoro complessivo di 4 consulenze per 𝐚𝐧𝐚𝐥𝐢𝐳𝐳𝐚𝐫𝐞 𝐥𝐨 𝐬𝐭𝐚𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐩𝐚𝐫𝐭𝐞𝐧𝐳𝐚, 𝐞𝐥𝐢𝐦𝐢𝐧𝐚𝐫𝐞 𝐛𝐥𝐨𝐜𝐜𝐡𝐢, 𝐟𝐢𝐬𝐬𝐚𝐫𝐞 𝐠𝐥𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢, determinare le scelte e le azioni necessarie, costruire il piano strategico e portare a termine l’obiettivo sul quale si è scelto di lavorare. Inoltre potremo monitorare in progress gli obiettivi raggiunti, 𝐫𝐢𝐟𝐨𝐫𝐦𝐮𝐥𝐚𝐫𝐞 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐢 𝐨𝐛𝐢𝐞𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢 per continuare da soli e imparare completamente il metodo PICA.

Il metodo che imparerai in modo approfondito ti permetterà di 𝐢𝐧𝐭𝐫𝐨𝐝𝐮𝐫𝐫𝐞 𝐧𝐮𝐨𝐯𝐞 𝐚𝐛𝐢𝐭𝐮𝐝𝐢𝐧𝐢 che, in modo sistemico, una volta ripetute anche senza il mio aiuto, ti cambieranno in meglio, rendendoti tutto più semplice da gestire e più felice, in tutte le aree della tua vita: dalle relazioni all’economia.

MODO/LUOGO: Roma offline/online (zoom.com)

CHI SONO:

Sono 𝐞𝐬𝐩𝐞𝐫𝐭𝐚 𝐢𝐧 𝐬𝐭𝐫𝐚𝐭𝐞𝐠𝐢𝐜 𝐦𝐚𝐧𝐚𝐠𝐞𝐦𝐞𝐧𝐭 con più di dieci anni di esperienza nella ricerca per lo sviluppo gestionale sostenibile e di pratica nella consulenza strategica nei settori privato e pubblico.

Offro le mie competenze al 𝐬𝐞𝐫𝐯𝐢𝐳𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐩𝐞𝐫𝐬𝐨𝐧𝐞 𝐢𝐧 𝐜𝐞𝐫𝐜𝐚 𝐝𝐢 𝐥𝐚𝐯𝐨𝐫𝐨, per orientarle verso settori congeniali in base alle proprie skills e alla scelta migliore di alternative; guido anche impiegati, funzionari pubblici, ricercatori, dottorandi, liberi professionisti e le piccole e medie imprese per l’𝐨𝐭𝐭𝐢𝐦𝐢𝐳𝐳𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐫𝐢𝐚 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ (diminuzione dei costi in termini di tempi, sforzi, investimenti, e aumento di obiettivi raggiunti e delle finanze).

Guido quindi il cliente a 𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐞𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐯𝐢𝐧𝐜𝐞𝐧𝐭𝐢 per risolvere dubbi, blocchi esistenziali e/o aumentare la redditività della propria attività, facendogli risparmiare tempo e sforzi inutili e aumentandone la qualità gestionale delle azioni necessarie.

Questa azioni sono individuate mediante la presa di decisione strategica come più efficaci per l’incremento di valore e dell’efficienza del proprio business.

https://www.linkedin.com/in/valentina-pica-phd-consultant/

APPROFONDIMENTO:

Le decisioni strategiche permettono di individuare la leva o i 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐩𝐨𝐭𝐞𝐧𝐳𝐢𝐚𝐧𝐭𝐢 della tua attività. Ti faranno guadagnare tempo e aumentare la tua capacità di lavoro e di produrre reddito.

Sono appassionata di innovazione, crescita e sviluppo, e durante anni di ricerca finanziata dalla Comunità Europea (Programma Marie Sklodowska Curie-Actions) ho messo a punto un metodo che integra varie discipline, tra cui il Problem Solving.

⏩⏩⏩ Seguimi:

https://www.instagram.com/valentinapica_strategies/

Valentina Pica strategies

https://twitter.com/valentina_pica

Come risolvere problemi e arginare imprevisti in 7 passi

Tu puoi assolutamente disegnare una strategia su misura per te per realizzare qualsiasi attività riuscendone a gestire e prevedere i rischi e le problematiche.

Si tratta di prendere del tempo prima di agire per analizzare la situazione.

Se puoi, cerca di partire con un’analisi del tuo problema, magari usando la matrice SWOT, già descritta nel post precedente (” 7 semplici passi per produrre di più facendo di meno e ottenere risultati”).

Quest’analisi ti permette di “partire dopo per arrivare prima” (citando Giorgio Nardone), ed essere in una posizione di vantaggio per poter arrivare a una soluzione.

I 7 PASSI PER RIUSCIRE A SUPERARE OSTACOLI E PROBLEMI

Ti consiglio anche di seguire un piano di azione fatto di 7 passi:

  1. Fai una lista degli ostacoli da superare. Pensa a chi potrebbe aiutarti e elenca le risorse che hai a disposizione. Procedi per gradi, ma prima, priorizza.
  2. Definisci le azioni strategicamente prioritarie per farti superare gli ostacoli individuati. O che si potrebbero presentare. Ti consiglio la lettura del libro “Cavalca la tua tigre” di Giorgio Nardone, per apprendere le principali tecniche strategiche per riuscire in un intento.
  3. Evita la distrazione su pensieri e parole non costruttivi, che ti fanno perdere inutilmente moltissima energia. Piuttosto, allena la mente a mantenere l’attenzione sul risultato che vuoi ottenere, senza perdere la giusta concentrazione per troppo tempo. Osserva i tuoi pensieri e riportali sulla giusta rotta se ti accorgi di esserti allontanato da essa.
  4. Ricorda come riappropriarti della giusta motivazione interna nei momenti difficili. Porta alla memoria momenti del passato in cui ce l’hai fatta. Ripetiti che puoi farlo ancora. Ricorda cosa o chi ti motiva ad ottenere il tuo obiettivo. Se ce l’hai fatta una volta, puoi farcela ancora.
  5. Allena tutti i giorni la tua mente ed il tuo corpo alla pratica della presenza. Ti aiuta a stare nel presente senza preoccuparti troppo per il futuro. Soprattutto di fronte agli imprevisti, ripetiti che hai tutte le risorse per riuscire, mentre respiri profondamente. Se vuoi conoscere tecniche per farlo ti invito a studiare la Mindfulness.
  6. Applica la tecnica della sostituzione delle credenze limitanti o depotenzianti in credenze che invece ti liberano dalle catene della mente, che solitamente ha lo scopo di proteggerci, attivando varie paure. Puoi farlo sia cercando un buon coach o psicoterapeuta che ti giuda con la PNL, oppure ripetendoti prima di andare a dormire frasi di motivazione e riprogrammazione mentale.
  7. Fissa dei mini-obiettivi raggiungibili. Gli ostacoli possono apparire come grandi montagne irraggiungibili ed è facile lasciarsi intimidire dalla mole del problema, ma attraverso dei gradini possiamo salire qualsiasi scalinata, anche la più ripida. Definire delle tappe intermedie facilita il passare all’azione: più l’obiettivo ci pare alto, più è importante frammentarlo in piccoli passi.

Sankalpa: un’ esercizio di meditazione utile

In questo articolo voglio parlarti del Sankalpa, una pratica che proviene dall’Oriente.

Si tratta di un’ esercizio di meditazione utile anche da noi per dare valore ai nostri talenti.

Può aiutarti soprattutto se tu, come me, ti sarai chiesto molte volte come monetizzare una tua passione.

Nel mio piccolo, sto riuscendo a vivere facendo la formatrice e la Problem Solver. Da alcuni anni ho scoperto la passione per l’innovazione, lo sviluppo personale e aziendale, e riesco a creare sintesi semplici ed efficaci di questioni complesse, fornendo consulenze strategiche per la gestione ottimale del proprio business.

Mi piace tirare fuori una soluzione per risolvere un bisogno, e aiutare i miei clienti a creare progetti che propongono quella soluzione.

Ora vediamo come funziona il Sankalpa e perché ti può essere molto utile. Ti spiego meglio, in breve, cos’è e come funziona.

SANKALPA NELLA PRATICA

UN ESERCIZIO CHE TRASFORMA

Intelligenza “Street Smart”: si cresce sbagliando

 

APPROFONDIAMO

Questo modello rispecchia abbastanza la realtà e ogni processo necessario per avere successo.

LA VERSIONE ITALIANA DELL’INTELLIGENZA “STREET SMART”

Occorre adattare la pratica e la disciplina del Problem Solving al nostro approccio alla vita, a mio modesto modo di vedere le cose.

Il nostro sistema sociale di pensiero è molto diverso da quello della società americana, basata sul principio calvinista del “tutto è possibile se lo si vuole davvero”.

Noi siamo un popolo molto più passivo e meno proattivo. Ecco perché occorre trovare la chiave per fare nostro l’atteggiamento vincente di chi fa accadere le cose e non aspetta che accadano, e disegnare strategie di prefigurazione di scenari e che ci permettano di prepararci a rifugiarci in “piani B” in caso di cadute, può sostenerci con una saggia dose di realismo.

E ricorda che, come sostiene il ricercatore Fabio Marchesi, ognuno di noi è un generatore di realtà con la forza del pensiero: https://www.youtube.com/watch?v=Dqi0AFGhoIk&feature=share&fbclid=IwAR2hrV2Jmwev29dAUIUeAi2rBmbIOH4mrgCu8vkgbDoEh2pJ9KI7Y5ABV5I quindi, credi e abbi fiducia in te stesso.